';

Carne fresca in vaschetta: è vietato congelarla

Carne fresca in vaschetta: è vietato congelarla

Il Ministero della Salute si è espresso relativamente alla carne fresca in vaschetta: è vietato congelarla, specialmente in prossimità della scadenza.

Una risoluzione in accordo con quanto stabilito dalla Commissione Europea che ha imposto il divieto del congelamento della carne fresca in vaschetta, in particolar modo se in prossimità della data di scadenza. Una norma che riguarda sia le aziende che i consumatori.

Il divieto di congelare la carne fresca in vaschetta

La carne fresca in vaschetta non può essere congelata, soprattutto se prossima alla data di scadenza con il fine di allungarne la vita commerciale. Si tratta di una norma emanata dal Ministero della Salute, in accordo con quanto decretato dalla Commissione Europea con nota Ares (2019) 2456574 del 08/04/2019,in riferimento a quanto disposto dall’allegato III, Sezione I, capitolo VII, punto 1, del regolamento (CE) n. 853/2004. Si tratta di un obbligo che non ammette eccezioni, definendo inoltre che, anche nel caso delle carni congelate, l’alimento sia sottoposto al congelamento quanto prima.

La norma interessa sia il consumatore, ossia la comune carne fresca in vaschetta acquistabile nei supermercati o negli alimentari, che i professionisti, riguardando anche i pezzi all’ingrosso con un peso compreso tra i 5 e i 10 kg. Per la carne fresca in vaschetta è vietato il congelamente in qualsiasi fase della filiera, processo che potrebbe andare a inficiare la sicurezza del consumatore finale traendolo in errore nella valutazione sulla qualità della carne.

In tal senso Assocarni si è espressa sostenendo che una scelta del genere non tiene pienamente conto delle caratteristiche specifiche di ogni taglio di carne fresca in vaschetta. Risultando, a tutti gli effetti, una norma eccessivamente generica. La Commissione Europea, dal canto suo, non pare però avere dubbi, estendendo, al fine di garantire la sicurezza, la regola a tutte le casistiche. In questo modo si rispetta quanto definito per legge che prevede la possibilità di congelamento solamente nel momento in cui non si verifichino indebiti ritardi. La nuova norma sulla carne fresca in vaschetta, definendo il divieto del congelamento, punta ad aumentare la certezza di un prodotto di qualità per il consumatore, imponendo maggiore accortezza ai professionisti.

LM Staff

Related posts
Leave a reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi