';

Come smaltire l’olio di frittura esausto

Come smaltire l’olio di frittura esausto

Lo smaltimento dell’olio di frittura esausto deve seguire delle precise regole in quanto, per la legge, si tratta di un rifiuto pericoloso.

Ci sono molte incomprensioni rispetto al come smaltire l’olio di frittura esausto, il quale troppo spesso finisce nelle fogne attraverso gli scarichi di lavandini e sciacquoni. Nulla di più sbagliato e dannoso! L’olio esausto per la legge è considerato un rifiuto speciale pericoloso, dal momento che anche una piccola quantità dispersa può creare enormi problemi all’ambiente e alle falde acquifere. Ecco come devono smaltirlo professionisti e privati.

Ristoranti, pizzerie e locali

Smaltire l’olio di frittura esausto in maniera corretta, per ristoranti, pizzerie e locali, è di primaria importanza, considerando le quantità interessate in confronto a un uso privato. Il primo punto da specificare riguarda il fatto che gli oli esausti non possano essere considerati rifiuti urbani, pertanto figurano tra quelli speciali pericolosi.

L’impresa (ristorante, pizzeria, locale ecc.) ha quindi l’obbligo di annotare nel registro di carico e scarico le quantità di olio di frittura esausto prodotto e conferito. Dal punto di vista pratico l’azienda deve occuparsi di raccogliere il prodotto in contenitori appositi e contattare un’azienda specializzata nel trasporto – o nel trasporto e nello smaltimento – degli oli esausti. Il tutto previa compilazione, datazione e firma del formulario.

Esiste, però, una soluzione più semplice e indicata: affidarsi al CONOE – Consorzio Nazionale Raccolta e Trattamento Oli e Grassi Vegetali ed Animali Esausti. Questi, attraverso una rete su territorio nazionale, fornisce il servizio di raccolta e smaltimento dedicato ad attività come ristoranti, pizzerie e locali.

Privati

Chiarito che smaltire l’olio di frittura esausto nella fognatura è un reato, l’opzione che resta ai privati sono le isole ecologiche o dei punti di raccolta dedicati. Anche in questo caso, risulta necessario raccogliere l’olio esausto in appositi contenitori da conferire nei luoghi prestabiliti. Va, inoltre, specificato che anche il deposito di questi in prossimità dei cassonetti della spazzatura configura un illecito.

LM Staff

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi