';

Dati sanitari: quali sono e quando possono essere trattati

Dati sanitari: quali sono e quando possono essere trattati

I dati sanitari sono normalmente tra quelli intesi come sensibili per eccellenza, capire chi e quando può accedervi è un modo per tutelarsi.

In tema di tutela della privacy, i dati sanitari sono tra quelli più sensibili riferibili a un soggetto e pertanto il loro trattamento è strettamente regolato. Prendere coscienza di quali siano i propri dati sanitari e chi e quando vi possa accedere è il modo migliore per proteggersi da un loro eventuale trattamento illegittimo.

Quali sono i dati sanitari per il GDPR

Il GDPR individua quali sono i dati sanitari nel suo Articolo 4 – quello relativo alle definizioni – al Punto 15, in cui i «dati relativi alla salute» vengono indicati come: “i dati personali attinenti alla salute fisica o mentale di una persona fisica, compresa la prestazione di servizi di assistenza sanitaria, che rivelano informazioni relative al suo stato di salute”.

Si tratta quindi di tutte quelle informazioni relative allo stato di salute psico-fisica di un soggetto e, aspetto da non sottovalutare, ai trattamenti a cui egli viene sottoposto o è stato sottoposto in passato. Tra queste le informazioni frutto di visite mediche e esami effettuati corpo del soggetto o su una sostanza organica ad esso collegata. Vengono compresi quindi i dati genetici e i campioni biologici; e tutti i riferimenti a una malattia, una disabilità, un rischio di malattie, anamnesi medica, trattamenti clinici o informazioni sullo stato fisiologico o biomedico dell’interessato, indipendentemente dalla fonte, sia essa un medico o un operatore sanitario, un struttura, un dispositivo medico o un test diagnostico.

Quando possono essere trattati i dati sanitari

I dati sanitari, che nel GDPR vengono classificati come “categoria particolare di dati personali”, prevedono che vi siano diversi limiti al trattamento con alcune eccezioni indicate nella normativa. Infatti, i dati sanitari si possono trattare quando:

  • Il trattamento è necessario per l’interesse pubblico in riferimento all’Unione Europea o agli stati membri;
  • I trattamento è giustificato da ragioni inerenti l’interesse pubblico in tema di sanità pubblica. Tra queste:
  1. La protezione da gravi minacce per la salute a carattere transfrontaliero;
  2. La garanzia di parametri elevati di qualità e sicurezza dell’assistenza sanitaria e dei medicinali e dei dispositivi medici, sulla base del diritto dell’Unione o degli Stati membri che prevede misure appropriate e specifiche per tutelare i diritti e le libertà dell’interessato, in particolare il segreto professionale;
  • Il trattamento è finalizzato alla medicina preventiva o alla medicina del lavoro, come nel caso di valutazioni di idoneità alla mansione, diagnosi, assistenza o terapia.

Individuate le occasioni in cui si può procedere al trattamento è bene specificare che questo può avvenire solo da parte di alcuni specifici soggetti, salvo la presenza di una diversa base giuridica.

Chi può trattare i dati sanitari

La normativa privacy specifica che i dati sanitari possono essere trattati da due principali categorie: i soggetti esercenti una professione sanitaria e gli organismi sanitari pubblici. In riferimento ai primi si possono individuare:

  • Il medico chirurgo
  • L’infermiere
  • Il farmacista
  • L’ostetrico
  • L’odontoiatra
  • L’ottico optometrista
  • Lo psicologo
  • L’esercente professioni sanitarie riabilitative
  • Il veterinario

Va poi specificato che il professionista sanitario soggetto al segreto professionale non è tenuto a richiedere al paziente il consenso per il trattamento dei suoi dati sanitari. Diverso è il caso per i soggetti diversi da quelli sopracitati i quali dovranno trovare nell’autorizzazione del titolare o nel consenso informato la diversa base giuridica ai fini del trattamento. È questo, per esempio il caso, di App mediche e di monitoraggio fisiologico oppure di attività di promozione in ambito sanitario.

LM Staff

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi