';

I DPI in agricoltura

I DPI in agricoltura

I DPI utilizzati in agricoltura sono numerosi così come lo sono i rischi che interessano i lavoratori nelle diverse mansioni del settore.

Le attività svolte dagli operatori di un’azienda agricola sono svariate e possono essere molto differenti rispetto a quelle svolte in un’altra realtà produttiva comunque in ambito agricolo. Per questa ragione, trattare di DPI in agricoltura in termini generici è possibile tenendo conto dei molti aspetti comuni che caratterizzano le aziende di questo settore, sebbene sia necessario considerare delle ovvie eccezioni che possono emergere nel caso della valutazione di una realtà specifica.

DPI per la protezione della testa

Non di rado i lavoratori delle aziende agricole si trovano a lavorare in condizioni che li espongono al rischio di caduta oggetti o materiale dall’alto. I DPI di protezione per la testa sono la soluzione necessaria per ovviare a tali rischi. Tra questi, i più indicati risultano i caschi o elmetti in materiale plastico, da utilizzare durante lo svolgimento di attività quali: la potatura, le operazioni in buche, canali o in prossimità di pareti sdrucciolevoli.

DPI per gli occhi

I DPI per gli occhi in agricoltura risultano necessari per diverse ragioni. Gli operatori possono infatti essere soggetti sia all’esposizione di materiale tossico che alla proiezione di schegge o detriti. Le migliori soluzioni per la protezione dei lavoratori da questi rischi risultano gli occhiali protettivi e le visiere, entrambi da scegliere a seconda della necessità risultante dalle caratteristiche della mansione.

DPI per le vie respiratorie

L’utilizzo di prodotti quali: fitosanitari, fertilizzanti, pesticidi, farmaci, detergenti, carburanti è molto comune in agricoltura, così come l’esposizione a patogeni di origine biologica. Per questo non di rado agli operatori è richiesto di proteggersi con adeguati DPI per le vie respiratorie. I più comuni sono:

  • Mascherine
  • Semimaschere
  • Facciali filtranti
  • Autorespiratori

La scelta, dipende dallo specifico rischio da cui il lavoratore deve essere protetto nel corso dello svolgimento di una particolare mansione.

DPI per le mani

Tra i DPI in agricoltura più importanti vi sono quelli per proteggere le mani. Queste sono tra le parti del corpo maggiormente esposte ai rischi e perciò un’adeguata protezione è di primaria importanza. Le principali tipologie utilizzate sono:

  • Guanti in tela
  • Guanti in pelle
  • Guanti in neoprene
  • Guanti in gomma nitrilica o butilica
  • Guanti antivibrazione

Come si può intuire dalla lista, le più comuni fonti di rischio per le mani dei lavoratori delle aziende agricole sono di natura: meccanica, chimica e biologica.

Abbigliamento protettivo in agricoltura

Un adeguato abbigliamento protettivo in agricoltura è indispensabile per proteggere i lavoratori da rischi di natura meccanica, chimica, biologica e anche dalle condizioni fisiche e microclimatiche. Le tute da lavoro sono la scelta più comune, ma a seconda delle condizioni dell’ambiente di lavoro è possibile optare anche per soluzioni in due pezzi. Alcune mansioni, invece, possono richiedere l’utilizzo di tute protettive specialistiche, come nel caso dei trattamenti fitosanitari o di mansioni che espongano a rischi di natura chimica, fisica o biologica.

Calzature antinfortunistiche

Le calzature antinfortunistiche utilizzate in agricoltura possono essere di diverse tipologie in base ai rischi individuati, partendo dagli stivali in gomma fino alle scarpe antinfortunistiche. Le caratteristiche più comunemente richieste riguardano l’isolamento da materiale liquido, la resistenza agli urti e ad altre sollecitazioni meccaniche e la suola antiscivolo e anti perforazione. La scelta precisa della tipologia di calzatura da adottare dipende dai rischi specifici individuati in fase di valutazione.

DPI anticaduta

I lavori in quota sono piuttosto comuni in ambito agricolo. Che si tratti di operazioni di potatura, di manutenzione su vasche e silos o semplicemente della conformazione del terreno su cui operano, i lavoratori spesso si trovano a svolgere le loro mansioni ad altezze ragguardevoli. Per questa ragione, come imposto dall’Art 107 del D.lgs 81/08, è necessario che vengano dotati degli appositi DPI anticaduta, come imbracature e sistemi di arresto della caduta.

L’ambito agro-zootecnico è caratterizzato dalla presenza di numerose fonti di rischio, per questo l’utilizzo di adeguati DPI in agricoltura è la base su cui si fonda la tutela della salute e della sicurezza degli operatori delle aziende di uno dei più importanti settori del nostro paese.

LM Staff

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi