';

Rischio incendi e smart working

Rischio incendi e smart working

Difficilmente si considerano in relazione il rischio incendi e lo smart working, tuttavia,  si tratta di un tema che merita un approfondimento.

Il rischio incendi in smart working viene spesso sottovalutato, ma non per questo non deve essere considerato. Anche in ambienti altri, rispetto al luogo di lavoro abituale, tale rischio risulta presente e il datore di lavoro ha l’obbligo di fornire al lavoratore le adeguate informazioni in merito.

A tal fine, in riferimento al D.P.C.M dell’1 marzo 2020, l’INAIL ha predisposto una comunicazione in cui vengono indicate nel dettaglio le informazioni da fornire al lavoratore riguardanti i rischi durante lo smart working, tra cui il rischio incendi.

Indicazioni generali sul rischio incendi in smart working

A prescindere da quale sia il luogo di lavoro un certo rischio incendi in smart working rimane presente, per questo è necessario che il lavoratore presti attenzione ad alcuni aspetti.

  • Identificare con precisione l’indirizzo del luogo di lavoro, tenendo a disposizione i principali numeri telefonici dei soccorsi nazionali e locali.
  • Prestare attenzione ad apparecchi dotati di resistenza elettrica a vista o a fiamma libera. Prevedendo adeguati ricambi d’aria per l’eliminazione dei gas combusti di quest’ultimi.
  • Rispettare il divieto di fumo laddove presente.
  • Non gettare i mozziconi accesi nelle aree verdi all’aperto, nei vasi con piante e nei contenitori destinati ai rifiuti, potenzialmente infiammabili.
  • Assicurare l’accessibilità completa alle vie d’esodo e alle porte taglia-fuoco, dove presenti.

Osservare tali indicazioni, di buon senso, può aiutare a ridurre il rischio incendi in smart working e assicurare un’operatività nel rispetto della sicurezza.

Come comportarsi nel caso di incendio in smart working

La comunicazione dell’INAIL, nella sezione dedicata al rischio incendi in smart working, non manca di fornire anche delle indicazioni rispetto alle corrette modalità di azione nell’eventualità si fosse in presenza di un principio d’incendio.

  • Mantenere la calma.
  • Disattivare i dispositivi elettronici presenti staccandoli dalle prese della corrente.
  • Avvertire del pericolo le altre persone all’interno dell’edificio o nelle zone esterne circostanti.
  • Chiedere aiuto e, nel caso si ritenga impossibile l’azione, chiamare i soccorsi telefonicamente, fornendo con chiarezza i propri dati.
  • Se l’entità dell’evento lo permette, in attesa o meno dell’arrivo dei soccorsi, provare a spegnere l’incendio attraverso i mezzi di estinzione presenti.
  • Non utilizzare acqua per estinguere l’incendio su apparecchiature o parti di impianto elettrico, salvo dopo aver disattivato con certezza la tensione.
  • Se non si riuscisse a estinguere il principio d’incendio, abbandonare l’edificio chiudendo le porte dietro di sé, ma non a chiave.
  • Attendere in un’area sicura all’esterno l’arrivo dei soccorsi  e rendersi disponibili per fornire indicazioni.
  • Se risultasse impossibile abbandonare l’edificio, chiudersi all’interno di una stanza non colpita dalle fiamme e tamponare la porta con panni umidi, se disponibili, per ostacolare la diffusione dei fumi all’interno, aprire la finestra e segnalare la propria presenza.

Va sottolineato, tuttavia, che la priorità è garantire la sicurezza e l’incolumità delle persone e risulta sempre preferibile, salvo nel caso di eventi di scarsa entità, fare affidamento su del personale qualificato.

Il rischio incendi in smart working non va sottovalutato e una corretta informazione da parte del datore di lavoro risulta necessaria, e obbligatoria, proprio per limitarlo. In questo modo, si garantisce la sicurezza anche con questa modalità di lavoro, a prescindere dal luogo in cui si operi.

LM Staff

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi