';

Sicurezza sulle piste da sci: cosa prevede la legge

Sicurezza sulle piste da sci: cosa prevede la legge

La legge vigente in tema di sicurezza sulle piste da sci è la n.363 del 24 dicembre 2003 e regola la pratica non agonistica degli sport invernali da discesa e da fondo.

Il tema della sicurezza sulle piste da sci è salito di recente alla ribalta della cronaca, ma cosa prevede la legge? Quali sono gli obblighi e di chi sono le responsabilità? Proviamo a fare chiarezza fornendo alcune semplici indicazioni di base.

La sicurezza sulle piste da sci

Il primo aspetto da considerare riguarda le aree sciabili. L’individuazione di queste è a capo delle regioni, le quali devono anche stabilire la destinazione d’uso di ognuna. Ai gestori degli impianti, invece, viene affidato l’obbligo di assicurare il soccorso e il trasporto in caso di infortuni e di provvedere all’installazione dell’apposita segnaletica. Quest’ultima, nello specifico, fa riferimento al decreto del 20 dicembre 2005, in accordo con le disposizioni internazionali ISO.

Essa deve essere posta in maniera ben visibile, normalmente all’inizio della pista, per fornire tutte le informazioni di sicurezza agli utenti degli impianti sciistici. A quest’ultimi viene indicato l’obbligo di indossare un casco omologato, se al di sotto dei 14 anni di età; di liberare la pista quanto prima in caso di caduta; e di segnalare agli altri sciatori eventuali situazioni di pericolo.

Il decalogo per la sicurezza sugli sci

Nello stesso decreto del 20 dicembre 2005 viene inserito un decalogo di comportamento dedicato agli sciatori, in modo da garantire la sicurezza di tutti gli utenti delle piste da sci.

  1. Ogni sciatore deve agire nel massimo rispetto degli altri evitando di creare situazioni di pericolo;
  2. Ogni sciatore deve tenere una velocità consona alla propria capacità, nonché alle condizioni della pista e del meteo;
  3. Lo sciatore a monte tenere una traiettoria che scongiuri il rischio di collisione con lo sciatore a valle;
  4. Bisogna prestare attenzione alle traiettorie degli sciatori tenendo conto del tipo di tecnica che essi praticano (snowboard, telemark, carving ecc.);
  5. Il sorpasso può essere effettuato sia sulla destra o sulla sinistra, purché non si vadano a creare situazioni di pericolo per lo sciatore sorpassato;
  6. È bene che lo sciatore lasci sempre uno spazio sufficiente per agevolare il suo sorpasso, non curvando mai al limite dello spazio della pista da sci;
  7. Lo sciatore che si trova ad un incrocio o debba immettersi su una pista deve assicurarsi, mediante controllo visivo a monte e a valle; cosiccome dopo ogni sosta.
  8. Lo sciatore deve evitare di fermarsi, se non in caso di assoluta necessità, sulle piste e specialmente nelle aree strette e con poca visibilità;
  9. Lo sciatore che dovesse risalire la pista deve procedere soltanto ai bordi;
  10. Tutti gli sciatori devono rispettare la segnaletica delle piste;
  11. Ogni sciatore deve preoccuparsi di prestare soccorso in caso di incidente;
  12. Ogni sciatore che dovesse trovarsi coinvolto in un incidente o ne sia testimone è tenuto a fornire le proprie generalità.

Il rispetto di queste semplici norme favorisce la sicurezza ed una convivenza più civile sulle piste da sci, limitando così la probabilità di incorrere in incidenti.

LM Staff

Related posts
Leave a reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi