';

Stress e lavoro, un fattore da gestire per la sicurezza

Stress e lavoro, un fattore da gestire per la sicurezza

Lo stress e il lavoro sono due fattori spesso conviventi. Analizzare a fondo la natura di questo rapporto, tuttavia, può aiutare anche a promuovere la sicurezza.

Lo stress lavoro correlato è un fenomeno del tutto naturale il quale se non gestito può comportare diversi problemi all’individuo e all’organizzazione, anche in tema sicurezza. Approfondirne le dinamiche può risultare il primo passo per affrontarlo nella direzione di un miglioramento del rapporto tra l’individuo e il contesto lavorativo.

Come si affronta lo stress al lavoro

Il primo punto da chiarire parlando di stress al lavoro riguarda il fatto che non tutto lo stress è negativo. Si può considerare il fenomeno diviso in eustress e distress. Il primo è di carattere positivo e può essere funzionale all’attenzione e alla produttività. In sintesi, ha un effetto motivante. Il secondo, invece, presenta una natura più distruttiva creando nei lavoratori una sensazione di malessere che può evolversi in un completo esaurimento, chiamato anche burnout.

Lo stress negativo può essere collegato ad una percezione opprimente del contesto da parte del lavoratore. La vita lavorativa diviene così un ostacolo insormontabile con cui il soggetto non riesce a confrontarsi costruttivamente. Una delle conseguenze di ciò può risultare un calo di attenzione anche nei confronti della sicurezza. Il che diventa evidenza del fatto che un ambiente che non curi il benessere di tutti i suoi lavoratori possa maturare in sé i semi di un potenziale pericolo.

Affrontare la tematica stress e lavoro non diventa, in quest’ottica, un semplice vezzo, bensì un efficace strumento di prevenzione in azienda. Ogni organizzazione, in tal senso, dovrebbe andare ad approfondire, senza pregiudizi, la percezione dei suoi lavoratori, al fine di assicurare loro le migliori condizioni possibili. Tale azione andrebbe dunque considerata un importante investimento, perché più sicurezza si traduce in meno infortuni e, come più volte ribadito dagli esperti e dalla letteratura scientifica, i lavoratori soddisfatti assicurano una produttività migliore, sia in termini quantitativi che qualitativi.

LM Staff

Related posts
Leave a reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi