In tema marcatura CE, il riferimento risulta la Direttiva Macchine 2006/42/CE, Allegato II, p.to A E B (ex 98/37/CE – ex 89/392 CEE -, ex 91/368/CEE, 93/44/CEE e 93/68/CEE).

Questa si applica: alla macchine, alle attrezzature intercambiabili, ai componenti di sicurezza, agli accessori di sollevamento, ai dispositivi amovibili di trasmissione meccanica e alle quasi-macchine; col fine di il rispetto dei requisiti tecnici e di sicurezza dettati da tale Normativa. Tale direttiva è stata emanata nel 2006 ed è entrata in vigore in tutta Europa il 29 dicembre 2009.

La marcatura CE è obbligatoria per macchine costruite dal 2006: sia per le aziende costruttrici di macchine sia per le aziende utilizzatrici di tale macchine, le quai devono assicurarsi il rispetto dei requisiti dettati dalla Direttiva.

Macchine escluse dalla direttiva sulle marcature CE

Sono escluse dal campo di applicazione della presente direttiva alcune macchine quali:

  • Le navi marittime e le unità mobili offshore nonché le macchine installate a bordo di tali navi e/o unità;
  • Gli ascensori utilizzati nei pozzi delle miniere;
  • I mezzi di trasporto per via aerea, per via navigabile o su rete ferroviaria escluse le macchine installate su tali veicoli;
  • I prodotti elettrici ed elettronici oggetto della direttiva Bassa Tensione (2014/35/UE) quali:
    • elettrodomestici destinati a uso domestico;
    • apparecchiature audio e video;
    • motori elettrici;
    • apparecchiature di collegamento e di controllo a bassa tensione;
  • alcune apparecchiature elettriche ad alta tensione quali:
    • trasformatori;
    • apparecchiature di collegamento e di comando;
    • tutte le armi (e non solo le armi da fuoco);
    • i trattori agricoli e forestali (per i rischi non trattati nella 2003/37/CE).

Il servizio di LM Consulting per apporre la marcatura CE sui tuoi macchinari e sulle tue linee di macchine ancora non conformi, ti garantisce un supporto prezioso e la sicurezza del rispetto delle normative vigenti.